Sviluppo di una strategia per la gestione di Rete Natura 2000 nella Regione Lombardia LIFE11 NAT/IT/044

Introduzione
La creazione della parte a terra della rete Natura 2000 per i 27 Stati membri è quasi completata. La sfida principale da affrontare per il prossimo decennio è quella di garantire la protezione e la gestione delle aree designate, in particolare attraverso l’attuazione delle misure di conservazione previste ai sensi dell’articolo 6(1) della direttiva Habitat. Il fine è quello di ripristinare e/o mantenere lo stato di conservazione favorevole (FCS) degli habitat e delle specie protette dalle due direttive UE Natura (Uccelli e Habitat). Tale obiettivo è parte integrante ed essenziale del programma dell’Unione Europea post-2010 sulla conservazione della biodiversità (Strategia Europea 2020 e visione 2050).
Per fare fronte in modo durevole e completo alle necessità della rete Natura 2000 occorre adottare un approccio più strategico a livello nazionale/regionale, sotto forma di piani di finanziamento e programmi nazionali/regionali con chiare finalità, priorità e misure; occorre altresì individuare il contributo proveniente da strumenti finanziari dell’UE e nazionali (pubblici e privati). Tali programmi dovrebbero riguardare ampie porzioni della rete (ad es. tutti i siti di una data regione) e contenere tutti gli elementi necessari per creare una capacità a lungo termine in termini di gestione, ripristino di uno stato soddisfacente di siti, habitat e specie; dovrebbero possedere inoltre le caratteristiche necessarie per assicurare la connettività e la funzionalità della rete includendo quindi anche elementi come le infrastrutture “verdi” e i servizi ecosistemici.

Descrizione del progetto
Il progetto GESTIRE intende contribuire al raggiungimento di questi obiettivi attraverso l’elaborazione e successiva applicazione della strategia per la gestione dell’intera rete Natura 2000 della Regione Lombardia, costituita da 183 SIC e 66 ZPS, per un totale di 241 siti Natura 2000.
Il bando LIFE+ 2011 ha offerto per la prima volta la possibilità di elaborare programmi di gestione e di ripristino della rete a livello regionale, nonché di redigere il Prioritised Actions Framework (PAF). Il progetto GESTIRE rappresenta quindi un’azione pilota, ancora mai sperimentata in precedenza in Europa, da replicare in altri contesti.

Gli obiettivi specifici del progetto sono:
L’obiettivo del progetto GESTIRE è quindi produrre un piano per la capacità a lungo termine di ripristino e gestione di siti, habitat e specie in uno stato soddisfacente, prendendo in considerazione tutte le potenziali fonti di finanziamento a livello europeo, nazionale e regionale e istituendo un elenco di azioni prioritarie da realizzare nel decennio successivo.
I due principali risultati del progetto sono: i Piani di gestione dei 241 siti Natura 2000 della Regione Lombardia e il Prioritised Actions Framework per l’intera Rete Natura 2000 regionale.

Questo obiettivo sarà raggiunto attraverso:
• Creazione di un gruppo Natura 2000 integrato, compresi membri delle varie direzioni regionali (ad esempio agricoltura, turismo, trasporti, ecc), esperti scientifici, rappresentanti delle parti interessate, ONG;
• Raccolta e studio di tutti i documenti prodotti in relazione alla gestione dei siti Natura 2000 in Lombardia;
• Produzione di una stima del valore socioeconomico della rete Natura 2000, prendendo in considerazione tutti i documenti prodotti a livello mondiale (ad esempio TEEB), a livello di UE e al livello nazionale;
• Analisi dei posti di lavoro “verdi” connessi con Natura 2000 e identificazione di una proposta per creare nuovi incentivi;
• Produzione di misure di gestione per i siti Natura 2000 che non dispongono di un piano di gestione e misure necessarie per collegare i siti regionali;
• Elaborazione di un piano finanziario per la gestione della rete Natura 2000 in Lombarda tra il 2014 e il 2020;
• Identificazione di linee guida per le azioni di conservazione della rete Natura 2000 da parte dei cittadini e delle imprese.
• Produzione di un documento programmatico per la gestione della rete Natura 2000 in Lombardia;
• Individuazione delle azioni prioritarie e formulazione del Priority Action Framework regionale;
• Produzione di un piano di monitoraggio scientifico;
• Realizzazione di un piano di comunicazione strategico per il prossimo decennio, che contenga indicazioni per le imprese e i cittadini su come contribuire alla conservazione a lungo termine della rete Natura 2000.
• Ufficio stampa, durante il funzionamento del progetto, a livello regionale, nazionale e comunitario, al fine di informare le amministrazioni competenti e il pubblico in generale del significato delle attività in corso.

 Partner
Regione Lombardia, ERSAF, Fondazione Lombardia per l’Ambiente, CTS, LIPU e Comunità Ambiente.

 Durata
01/10/2012 – 30/09/2015